Mercedes Benz Connect Me – come funziona? – parte 1

Mercedes Benz Connect Me – come funziona? – parte 1http://www.padovastar.it/wp-content/uploads/2015/02/Articolo-Connect-me.jpg

Grazie a Connect Me godrete di maggiore sicurezza a bordo delle vostre vetture Mercedes Benz e maggior comfort. Sarete sempre collegati in rete mediante internet alla vostra vettura. Saprete in ogni istante le condizioni del traffico, potrete contattare quando volete il vostro centro di assistenza di fiducia e richiedere informazioni o aiuto in caso di guasto.

L’automobile per molti di noi deve essere un partner che semplifica la vita di tutti i giorni su strada. Perchè preoccuparsi di quando è stato eseguito l’ultimo tagliando? Sarà la Manutenzione di Mercedes Connect Me che ci invierà i dati e provvederemo a comunicarvi la data di appuntamento fissata per l’intervento. 

In caso di guasto invece, il sistema Gestione Guasti contatterà immediatamente il Centro Assistenza Clienti inoltrando tutti i dati più rilevanti, nonchè la posizione del veicolo. 

E poi? Pensiamo al freddo di questi giorni, quanti di voi desidererebbero trovare la vettura già calda? Grazie al servizio Remote On Line basterà accedere all’applicazione dal proprio smart – phone e azionare il riscaldamento autonomo del veicolo.

Se avete già acquistato una delle ultime nate della Stella che offrono questo servizio, come dovete fare per attivarlo? Tre semplici passi:

  1. Registratevi al sito www.mercedes.me 
  2. Confermate la registrazione tramite l’e-mail che riceverete
  3. Accettate le condizioni di utilizzo

Al momento della consegna della vettura i nostri consulenti di vendita attiveranno i servizi Connect Me e abbineranno l’auto al vostro account.

Potrete a questo punto scaricare l’applicazione “Mercedes Me” e… iniziare a scoprire la vostra vettura, cambiare le impostazioni, dialogare con la vostra concessionaria di fiducia.

Per ulteriori informazioni potete scriverci in ogni istante tramite la chat del sito oppure qui. In alternativa potete chiamare e chiedere della sig. ra Giorgia Baldi.